Sophie Hames

Sophie Hames

Cade nella marmitta del teatro fin da piccola.

Collaboratrice e amica di Alilò futuro anteriore

Nasce in Belgio nel 1977. Laureata in scenografia. Cade nella marmitta del teatro fin da piccola. Si lancia come attrice di strada a 20 anni, con il gruppo belga La Compagnie du Parking. Prosegue il suo percorso in Italia, lavorando con diverse compagnie piene di energia, che la portano in tutta l’Italia e ben’oltre. Fonda insieme al focoso Luciano Togni, la compagnia Isabelle Il Capriolo. Nel 2011 scopre che il mondo della sociologia e quello del teatro sono compatibili…

Laura Mola

Laura Mola

Percorre sentieri, segue il corso di piccoli ruscelli e osserva attraverso il movimento delle nuvole il viaggio del vento. È in ricerca.

Collaboratrice di Alilò

Ama da sempre il teatro, così profondamente che da qualche anno ha deciso di dedicarsi esclusivamente alla ricerca in questo campo. Collabora con diverse compagnie teatrali di Bergamo, sempre mantenendo una sua indipendenza creativa per colpa o per merito del suo spirito anarchico. Dal 2008 fa parte di Bilicoteatro, compagnia di teatro di strada sui trampoli e non solo. Nel 2009 costituisce con Clara Luiselli Respirocobalto, progetto teatrale dalla natura multiforme e sfaccettata, con una decisa tendenza a uno spirito nomadico alla continua ricerca di nuovi spazi e dimensioni da sfiorare, conoscere, approfondire. Negli ultimi anni sta studiando il teatro danza insieme a Julie Stanzak (danzatrice del Wuppertal Tanztheatre di Pina Baush). Percorre sentieri, segue il corso di piccoli ruscelli e osserva attraverso il movimento delle nuvole il viaggio del vento. È in ricerca.

Elena Corna

Elena Corna

Incuriosita da tutto ciò che avviene, da vicino e da lontano. Avida di storie e di incontri. La strada è una casa

Socia e collaboratrice di Alilò

Conosce il teatro a sedici anni. Frequenta il corso di drammaturgia alla P. Grassi (MI). Sono gli anni in cui comincia a scrivere e a rappresentare ciò che scrive. Si trasferisce a Vienna nel 2005, dove si dedica al Teatro degli Oppressi di Augusto Boal e al teatro di animazione. Ritornata a Bergamo, continua a scrivere: nascono Zu Hause, Andataeritorno, Around Six in the Morning, Peli, La cena è servita, Resti – Storie siriane. Infine, conduce laboratori teatrali per le scuole secondarie in lingua tedesca e per adulti, in particolare per gli ospiti immigrati e le madri in difficoltà nei centri di accoglienza.