Clara Luiselli

Clara Luiselli

Alla ricerca di un punto di connessione tra il mondo visibile e quello invisibile

Collaboratrice di Alilò Futuro Anteriore

Visual artist si è diplomata presso l’Accademia Carrara di Bergamo nel 2000. Frequenta nel 1997 il Corso Superiore d’Arte Visiva con Allan Kaprow, presso la Fondazione Ratti di Como. Il suo lavoro si origina dallo studio di piccoli eventi, accadimenti della realtà quotidiana che spesso vengono ignorati per la loro apparente insignificanza. È interessata a tutto ciò che si trova in una posizione precaria, instabile, a tutto ciò che non può avere una definizione univoca; per questo le sue opere non vengono presentate come oggetti atti alla contemplazione, con una forma fissa e immutabile, ma sono ibridi si muovono in direzione di ciò che è fluido, di passaggio, in trasformazione. Sia l’artista che il suo lavoro spesso hanno la percezione di trovarsi ovunque “fuori luogo”, da qui l’esigenza sempre più frequente di liberarsi definitivamente delle costrizioni imposte. La danza è una delle sue più grandi passioni, una possibilità altra di raccontarsi e raccontare.

Laura Mola

Laura Mola

Percorre sentieri, segue il corso di piccoli ruscelli e osserva attraverso il movimento delle nuvole il viaggio del vento. È in ricerca.

Socia di Alilò

Ama da sempre il teatro, così profondamente che da qualche anno ha deciso di dedicarsi esclusivamente alla ricerca in questo campo. Collabora con diverse compagnie teatrali di Bergamo, sempre mantenendo una sua indipendenza creativa per colpa o per merito del suo spirito anarchico. Dal 2008 fa parte di Bilicoteatro, compagnia di teatro di strada sui trampoli e non solo. Nel 2009 costituisce con Clara Luiselli Respirocobalto, progetto teatrale dalla natura multiforme e sfaccettata, con una decisa tendenza a uno spirito nomadico alla continua ricerca di nuovi spazi e dimensioni da sfiorare, conoscere, approfondire. Negli ultimi anni sta studiando il teatro danza insieme a Julie Stanzak (danzatrice del Wuppertal Tanztheatre di Pina Baush). Percorre sentieri, segue il corso di piccoli ruscelli e osserva attraverso il movimento delle nuvole il viaggio del vento. È in ricerca.